Sconti bollo auto, cosa succede in Veneto e Provincia Autonoma di Trento

trento mercatino di nataleGuidi ecologico? A livello nazionale le agevolazioni non sono tante, ma a queste si aggiungono quelle di diverse regioni. Le ultime scoperte riguardano Veneto e Provincia Autonoma di Trento.

In Veneto con la Legge regionale 5 aprile 2013 n. 3 (art. 7), dall’anno d’imposta 2014 i proprietari di autoveicoli “IBRIDI”, ovvero benzina elettrici; diesel elettrici; termici elettrici e di quelli a doppia alimentazione benzina/idrogeno, sono esentati dalla Tassa Automobilistica Regionale per tre annualità a partire dalla data di immatricolazione.
I veicoli immatricolati nel 2012 e 2013 usufruiranno dell’agevolazione rispettivamente per il solo 2014 e per il 2014 e 2015.
In tali casi l’esenzione sarà infatti applicata per le annualità a partire dal 2014.
Per esempio : per un veicolo immatricolato nel luglio 2012 il proprietario sarà esentato per il solo periodo d’imposta da maggio 2014 ad aprile 2015 riprendendo ad assolvere la tassa nel maggio 2015.

Nella Provincia Autonoma di Trento inizialmente  (con Legge Provinciale n.27 del 27 dicembre 2010) i veicoli con sistemi di alimentazione mista metano-benzina, gpl-benzina (dotati di doppia alimentazione fin dall’origine), elettrico-benzinanuovi immatricolati dal 29/12/2010 erano esonerati dal pagamento della tassa automobilistica provinciale per il triennio 2011-2013.
La Provincia (con Legge Provinciale n.18 del 27 dicembre 2011) ha poi esteso l’esenzione in questione ad un quinquennio, inteso come 60 mesi solari a partire dal mese di immatricolazione. L’estensione opera, con effetto retroattivo, anche nei confronti dei veicoli nuovi immatricolati a decorrere dal 29/12/2010.
L’esenzione è riconosciuta, con le stesse modalità, anche ai veicoli con alimentazione a idrogeno e con alimentazione esclusiva a metano ed esclusiva a Gpl; è inoltre estesa alle tipologie di veicoli ad alimentazione esclusivamente elettrica, non ricomprese nell’esenzione statale prevista dall’art.20 del DPR 39/1953.
Esclusi dall’agevolazione i veicoli dotati di doppia alimentazione grazie all’installazione di sistemi alternativi di alimentazione successiva all’immatricolazione.

Per sapere di più su altre regioni italiane: http://blogutile.altervista.org/bollo-auto-quando-costa-meno/